Cultura - Libri

Luciano Gallino
Finanzcapitalismo. La civiltà del denaro in crisi

Un libro interessante, molto lucido nell'analisi delle cause della crisi in atto, meno convincente riguardo alle soluzioni proposte. La speranza, infatti, che sia possibile, attraverso riforme mirate, una "positiva evoluzione" del finanzcapitalismo o un suo "incivilimento", sembra piuttosto irrealistica.

---------------------------------------------------------------------

Il finanzcapitalismo è una mega-macchina creata con lo scopo di massimizzare il valore estraibile sia dagli esseri umani sia dagli ecosistemi.
La grave crisi economica (ma anche culturale e politica) che stiamo vivendo è la crisi di questa civiltà-mondo dominata dal sistema finanziario.

Mega-macchine sociali: sono le grandi organizzazioni gerarchiche che usano masse di esseri umani come componenti o servo-unità. Esistono da migliaia di anni. Le piramidi dell'antico Egitto sono state costruite da una di esse capace di far lavorare unitariamente (appunto come parti di una macchina) decine di migliaia di uomini per generazioni di seguito. Era una mega-macchina l'apparato amministrativo- militare dell'impero romano.

Formidabili mega-macchine sono state, nel Novecento, l'esercito tedesco e la burocrazia politico-economica dell'Urss.
Come macchina sociale, il finanzcapitalismo ha superato ciascuna delle precedenti, compresa quella del capitalismo industriale, a motivo della sua estensione planetaria e della sua capillare penetrazione in tutti i sottosistemi sociali, e in tutti gli strati della società, della natura e della persona. Così da abbracciare ogni momento e aspetto dell'esistenza degli uni e degli altri, dalla nascita alla morte o all'estinzione.

Perché il finanzcapitalismo ha come motore non più la produzione di merci ma il sistema finanziario.
Il denaro viene impiegato, investito, fatto circolare sui mercati allo scopo di produrre immediatamente una maggior quantità di denaro. In un crescendo patologico che ci appare sempre più fuori controllo. È possibile correggere le storture più evidenti della civiltà malata del denaro? Luciano Gallino, dopo aver disegnato, in un formidabile affresco, le grandi linee di questo processo, di natura epocale, prova a indicarci le strade possibili della «salvezza», le vie di fuga, tutte difficili è vero, alla ricerca di nuovi, ineluttabili, contromovimenti.

Luciano Gallino
Finanzcapitalismo. La civiltà del denaro in crisi
2011 Passaggi Einaudi
pp. CCCXXVIII - 336
€ 19,00
Fonte: http://www.einaudi.it/libri/libro/luciano-gallino/finanzcapitalismo/978880620701